Marocco fai da te: informazioni utili, sicurezza, costi e clima

Quando ho annunciato ad amici e parenti che stavo organizzando un viaggio in Marocco, molti mi hanno guardata con aria perplessa e hanno esclamato: <<Perchè proprio il Marocco?>>. So bene che dietro quella domanda se ne nascondeva un’altra, cioè: <<Il Marocco è un Paese sicuro per organizzare un viaggio fai da te?>>. Ovviamente, non voglio prendere il posto della Farnesina, ma il mio intento è quello di raccontare la mia esperienza personale, che è stata più che positiva, ed aiutare altri viaggiatori che sono in procinto di visitare questo Paese meraviglioso. Per questo ho deciso di raccogliere in un unico articolo tutte le risposte alle domande pratiche concernenti l’organizzazione di un viaggio fai da te in Marocco, partendo proprio da quella più spinosa. Se, invece state cercando qualche dritto per organizzare un viaggio in Marocco, date un’occhiata all’itinerario che ho condiviso, cliccando qui.

DSC_0716

Il Marocco è un Paese sicuro per organizzare un viaggio fai da te?

Erano anni che il Marocco era in cima alla mia lista di posti da vedere, ma ho rimandato diverse volte questo viaggio, più per paure degli altri che mie.
Le primavere arabe hanno interessato anche il Marocco, che oggi però, viene considerata un’eccezione rispetto ad altri Paesi del Nordafrica, ancora instabili da un punto di vista politico e sociale. L’impressione che ho avuto, frutto della mia esperienza personale, è che il Marocco sia un Paese sicuro e “abituato” al turismo di massa. Anzi, tra i Paesi del Maghreb che ho visitato, il Marocco è indubbiamente il più turistico, nel senso che ci sono tante strutture ricettive, e circuiti turistici ben rodati.
Non mi sono mai sentita in pericolo, anche se per dieci giorni ho visitato il Marocco da sud a nord, seguendo un itinerario fai da te. Ho perso il conto delle decine e decine di posti di blocco che ho avvistato lungo la strada, e, soprattutto a Rabat, ho visto tantissime forze dell’ordine in giro per la Medina.
Come in qualsiasi posto del mondo, bisogna tenere gli occhi ben aperti quando si frequentano luoghi molto affollati, e magari bisogna usare un briciolo di accortezza in più quando si esce, specie di sera, nelle Medine: quella di Fès, in particolare, è un dedalo di viuzze, perdersi è molto facile e spesso Google Maps va in tilt.

DSC_0072

Quanto costa organizzare un viaggio in Marocco?

Rispondere a questa domanda è complicato perché il costo di un viaggio dipende dalle esigenze del viaggiatore. Vi scrivo di seguito alcune delle spese che hanno influito in maniera significativa sul mio budget, giusto per dare un’idea delle cifre da mettere in conto per organizzare un viaggio fai da te in Marocco.
– Viaggio fai da te in Marocco: il volo
Dagli aeroporti italiani partono diversi voli per il Marocco, operati da compagnie low-cost: prenotando con qualche mese di anticipo si possono scovare offerte molto interessanti. Considerate che io ho prenotato a febbraio per fine marzo, con Ryanair, e ho speso poco più di 70 euro andata e ritorno (e non era l’offerta più economica, considerato che sono partita il giorno prima di Pasqua!).
Sono partita da Pisa e atterrata a Marrakech, ma sono ripartita da Fès: se avete pochi giorni di tempo, questa è un’opzione che vi suggerisco, perchè guadagnate una giornata in più da spendere in giro per le città!
– Viaggio fai da te in Marocco: il noleggio dell’auto
L’altra voce che incide notevolmente sul budget per un viaggio fai da te in Marocco è il noleggio dell’auto: anche in questo caso, prenotare in anticipo, pagando online, può far risparmiare qualcosina. Io ho speso circa 170 euro per 7 giorni di noleggio, ritirando l’auto al centro di Marrakech e riconsegnandola al centro di Fès.
Io ho prenotato l’auto online, avvalendomi del servizio offerto da Ryanair, che permette di scegliere tra diverse compagnie di autonoleggio, quella con le tariffe più convenienti: io alla fine ho optato per Air Car. La mia esperienza è stata positiva, anche perchè durante il viaggio è filato tutto liscio. L’auto era una Dacia Logan diesel, molto essenziale, ma che ha fatto il suo dovere, portando me e il mio compagno di viaggio in giro per oltre 2000 km!
– Viaggio fai da te in Marocco: alloggi, ingressi, cibo
Per quanto riguarda gli alloggi, il Marocco offre soluzioni per tutte le tasche. Io e il mio compagno non amiamo il lusso, quindi abbiamo fissato un budget di 30/40 euro a notte, in media: nonostante ciò, abbiamo alloggiato in riad molto belli. Abbiamo sforato il budget solo a Rabat, dove il costo della vita è notevolmente più caro rispetto alle altre zone del Paese: per una notte, in un riad molto nuovo e curato, proprio nel cuore della Medina, abbiamo speso circa 70 euro.
Credo che alloggiare nei riad, durante un viaggio in Marocco, sia una parte essenziale del viaggio stesso, a prescindere dai costi: l’arredamento e la struttura dei riad sono incantevoli, e lo è altrettanto l’ospitalità dei gestori, che offrono il tè alla menta a qualsiasi ora del giorno!
Per mangiare si spende relativamente poco, anche in questo caso dipende poi dalle esigenze di ognuno; in tutti i riad in cui abbiamo alloggiato la colazione era compresa nella tariffa del pernottamento ed è stata sempre molto abbondante. I ristoranti che preparano piatti tipici hanno prezzi abbastanza contenuti e le porzioni in genere sono molto generose. Non so quantificare la spesa che abbiamo sostenuto per mangiare durante il nostro viaggio fai da te in Marocco, ma è stata piuttosto limitata.
Anche i biglietti di ingresso per i musei sono molto economici (nell’ordine 1, 2 euro, anche a Marrakech! – eccezion fatta per i Jardin Majorelle dove il biglietto d’ingresso a prezzo pieno costa circa 7 euro).

20180402_171201

DSC_0145

Qual è il periodo migliore per visitare il Marocco?

A dispetto delle idee che sono frutto del nostro immaginario comune, il Marocco non è tutto desertico, anzi è un Paese molto variegato dal punto di vista geografico, e quindi climatico. Nel complesso, il periodo migliore per visitare il Marocco è la nostra primavera: io mi permetto di aggiungere primavera avanzata, quindi direi il mese di maggio. Noi siamo stati molto fortunati, ma sia la settimana prima che quella dopo il nostro viaggio (inizio di aprile), il clima in Marocco era parecchio instabile e freddo.
Prima di prenotare bisogna anche accertarsi di quando si celebra il Ramadan, perché questo periodo può influenzare notevolmente il viaggio in termini di disponibilità degli alloggi e aperture di siti di interesse turistico.

DSC_0374

Guidare in Marocco

Il Marocco è un Paese che si presta benissimo a un viaggio on the road: c’è tantissimo da vedere, quindi si possono fare varie tappe per spezzare il viaggio. Le strade sono complessivamente in buono stato, ma trattandosi in prevalenza di strade statali, bisogna considerare che i tempi di percorrenza sono abbastanza lunghi.
Per guidare è sufficiente la patente italiana. In Marocco sono molto severi con i limiti di velocità e non c’è tolleranza: quindi bisogna guidare con molta prudenza, anche perché ci sono posti di blocco disseminati ovunque.
Non abbiamo avuto particolari difficoltà a trovare posteggi, anche nelle città più grandi che abbiamo aggiunto in auto (Rabat e Meknes): chiaramente bisogna cercare un posteggio fuori dalla Medina.

DCIM100GOPROG0661034.JPG

Spero che questa raccolta di informazioni possa essere utile a coloro che stanno organizzando un viaggio fai da te in Marocco: se avete domande più specifiche, non esitate a scrivermi una mail!

15 replies »

  1. Ho letto il tuo articolo tutto d’un fiato! Adoro il Marocco e spero anche io di visitarlo prima o poi. Negli ultimi anni l’ho messo da parte proprio perché non mi sembra un paese “sicuro” ma leggendo la tua esperienza (per fortuna) devo ricredermi.

    Piace a 1 persona

    • Ciao, grazie mille per aver letto! Io sono atterrata a Marrakech, lì ho noleggiato un’auto e ho fatto queste tappe: Ait Ben Haddou, Ourzazate, Gole del Dades, Merzouga (con notte nel deserto), Meknes, Volubilis, Moulay Idriss, Rabat, Chefchaouen, Fès. L’aereo di ritorno l’avevo proprio da Fès. Comunque nell’articolo precedente a questo ho condiviso l’itinerario 😊 buona serata!

      Piace a 1 persona

      • Ciao Elisa,anche io e mio marito, 147 anni in due, stiamo programmando un viaggio in Marocco. Anche io avevo pensato di affittare la macchina ma sono stata sconsigliata perché sembra che in Marocco non sia obbligatoria l’assicurazione e che i marocchini siano propensi a simulare incidenti per ottenere rimborsi dai turisti che non hanno voglia di perdere tempo in pratiche legali. Che ne pensi? Sarebbe il caso di programmare il viaggio prenotando in anticipo tutti gli hotel o provvedere di giorni non giorno? Ti sarei grata se volessi darmi indicazioni più dettagliate. Grazie

        Piace a 1 persona

      • Cara Luisa, mi scuso innanzitutto per il ritardo nella mia risposta. Purtroppo è stato un periodo un po’ difficile per me e ho trascurato il mio blog. Quanto alla tua domanda: noi non abbiamo avuto alcun problema in Marocco per quanto riguarda il noleggio auto. Ci sono moltissimi controlli della polizia e quindi i limiti di velocità vengono rispettati. Credo che i vantaggi di visitare il Marocco in libertà siano maggiori rispetto ai potenziali rischi (che come ti ho scritto prima, personalmente non ho avvertito). Per quanto riguarda gli alloggi, dipende dal periodo in cui intendete visitare il Marocco: nei periodi di alta stagione io farei un programma dettagliato con le relative prenotazioni. Ti consiglio assolutamente di dormire nei riad: è una parte integrante dell’esperienza di viaggio in Marocco. Se hai bisogno di altre info scrivimi pure (stavolta prometto che sarò più celere nella risposta!). Buoni viaggi! 💙

        Mi piace

  2. Salve ho letto questo articolo con molto interesse visto che sto pensando di andare in marocco per l’inizio dell’anno prossimo. Anche io vorrei noleggiare un auto se non vi dispiace potreste dirmi se il volo lo avete prenotato online perché a me sul sito Ryanair non mi fa prenotare il volo di andata in una citta e il volo di ritorno in un altra. Grazie per aver condiviso la vostra esperienza

    Piace a 1 persona

    • Ciao Nicoletta! Grazie per il tuo commento. Sì, noi abbiamo prenotato dal sito Ryanair ma abbiamo fatto due transazioni diverse: abbiamo comprato un volo solo andata Pisa – Marrakech e un volo solo andata Fez – Pisa. Fammi sapere se riesci a prenotare così e se hai bisogno di altro non esitare a scrivermi qui o via mail (dirittoallameta@gmail.com)

      Mi piace

  3. Ho trovato l’articolo per caso, è bello e interessante leggere le avventure di altri in Marocco. Non c’è niente di meglio quando, come me, stai programmando un viaggio. Complimenti per l’articolo, colgo l’occasione per chiederti una cosa. Il prossimo mese farò un viaggio con la mia famiglia, mia moglie e i nostri due figli di 9 e 10 anni in Marocco. Stiamo personalizzando il nostro viaggio con escursioni e volevamo sapere se consiglieresti questa escursione https://travelmoroccotour.com/it/package/escursione-di-1-giorno-alle-cascate-di-ouzoud/ dato il periodo magari dove c’è acqua c’è anche più fresco?.
    grazie

    Piace a 1 persona

    • Ciao Paolo! Grazie mille per aver letto l’articolo e aver lasciato un commento. Purtroppo avevo pochi giorni a disposizione a Marrakech quindi non ho fatto quell’escursione ma ho visto delle foto molto belle delle cascate. Sulla Lonely Planet ho letto che le cascate sono particolarmente belle nel periodo primaverile quando la portata d’acqua è maggiore. Io credo però che sia una bella escursione a prescindere dal periodo e come hai ben detto tu anche un modo per fuggire dalla calura. Avete in programma anche l’escursione ad Essaouira? Se hai bisogno di altre dritte non esitare a scrivermi: parlo sempre volentieri del Marocco perché è stato un viaggio meraviglioso! Buona giornata, Elisa.

      Mi piace

  4. Ottimo articolo, grazie mille. Oartirò tra pochi giorni per un tour itinerante come il tuo, e mi sono un po’ tranquillizzata per quanto riguarda il noleggio auto, perchè in rete si leggono truffe di tutti i tipi!!

    Mi piace

    • Ciao Nicoletta, grazie per aver letto il post! Io e il mio compagno conserviamo un meraviglioso ricordo del Marocco: siamo stati prudenti ma non ci siamo mai sentiti in pericolo o vittime di “fregature”. Ti auguro buon viaggio 💙

      Mi piace

Rispondi a iltuopostonelmondo Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.