8

Lago di Bled, informazioni pratiche: itinerario, dove mangiare e dormire

Il primo post sul lago di Bled si è senz’altro aggiudicato il premio come articolo più prolisso della storia di Diritto alla meta; ma nonostante detenga questo record, è molto scarno dal punto di vista delle informazioni pratiche.  Quindi, ho pensato di dedicare questo post agli aspetti meno romantici ma più utili a chi desidera organizzare un weekend in Alta Carniola.

Continua a leggere

14

Un weekend nel regno di ghiaccio: Lago di Bled e Alta Carniola

Si dice che i momenti più felici siano quelli in cui ci scolleghiamo dal mondo e perdiamo la cognizione del tempo: il weekend in Slovenia l’ho vissuto del tutto “offline“, tant’è che non ve n’è traccia su nessuno dei social network collegati al blog. I giorni trascorsi in Alta Carniola sono stati inspettati, onirici e surreali, complice l’atmosfera fiabesca del lago di Bled. Ho custodito gelosamente il ricordo di quel weekend, ma credo che sia un vero peccato non condividere la bellezza dei luoghi che ho visitato; per questo, ho pensato di condividere il mio itinerario, cercando, per quanto possibile, di “depurarlo” dalle sensazioni che hanno trasformato il mio viaggio in un sogno ad occhi aperti nel regno di ghiaccio.

dsc_0633

Continua a leggere

4

Stregata da Bangkok: i miei due giorni nella capitale dei contrasti

Alla fine della mia prima giornata a Bangkok, alla domanda <<allora, che ne pensi della città?>> non riuscivo a rispondere in altro modo se non <<è pazzesca!>>. Nessun aggettivo riusciva a condensare la mia prima impressione su una realtà così caleidoscopica come quella della capitale thailandese: nei cassetti della mia memoria non c’era nulla di anche solo minimamente paragonabile a Bangkok. Profumo di street food e odori nauseabondi, edifici dorati e baracche fatiscenti, spiritualità e speculazione, caos e ordine: Bangkok riesce ad essere contemporaneamene infernale e poi soave, appena giri l’angolo.

Ho trascorso il primo e l’ultimo giorno del mio viaggio in Asia a Bangkok, probabilmente troppo poco per riuscire a vivere pienamente una città così mutevole; per questo motivo l’obiettivo di questo post non è quello di delineare un itinerario completo della città, quanto piuttosto condividere cosa sono riuscita a vedere della capitale thailandese in così poco tempo.

Vi racconto quindi i miei due giorni a Bangkok, ovvero sia, il mio “battesimo del fuoco” in Asia.

dsc_0039

Continua a leggere

5

Diritto in Asia, per la prima volta: pensieri caotici pre-partenza

Alcune delle caratteristiche predominanti della mia personalità sono molto distanti dall’identikit della perfetta viaggiatrice: sono metodica, abitudinaria, alla costante ricerca dell’equilibrio e della stabilità. Viaggiare mi mette in discussione: mi costringe a fare un passo verso l’ignoto e a tuffarmi nel buio con gli occhi chiusi. Non importa quanti programmi io possa fare, quante pagine del mio diario io riesca a riempire studiando le guide, non riuscirò mai ad avere il pieno controllo della situazione, quando parto. Per questo viaggiare mi elettrizza, mi dà quasi le vertigini, perchè è una forma di auto-ribellione. 20161224_131640 Continua a leggere

14

La meraviglia all’improvviso: il Trenino Rosso del Bernina tappa per tappa

Ho un debole per i viaggi in treno, per le stazioni e per i binari: mi affascina l’idea di vedere paessaggi e scenari, incorniciati dal finestrino, che scorrono veloci, come fossero fotogrammi. Per questo motivo, già da qualche anno balenava nella mia testa l’idea di percorrere la linea del Bernina a bordo del celebre Trenino Rosso che collega Tirano a St. Moritz. Avevo sentito parlare e visto qualche fotografia di questo itinerario, a cavallo tra Italia e Svizzera, ma devo riconoscere che l’idea che mi ero fatta era davvero rudimentale se paragonata alla realtà che si è manifestata davanti ai miei occhi: una tenace gara tra maestosità della natura e spirito pionieristico dell’uomo, che si trasforma in una sinergia sublime in cui “il paesaggio segna l’uomo e l’uomo segna il paesaggio“. dsc_0075

Continua a leggere

0

A caccia di azulejos a Porto: 5 cose da vedere

Il primo ricordo che affiora nella mia mente ripensando alla città di Porto è una lunga strada in discesa: da un lato, una fila di macchine posteggiate ad incastro e dall’altro edifici dalle facciate decadenti, ricoperte di piastrelle smaltate; poi sul marciapiede un signore alto, robusto e apparentemente accigliato. Di lì a poco avrei scoperto che quell’omone si chiamava Artur, che era il proprietario dell’appartamento in cui avrei alloggiato per i successivi due giorni, e soprattutto che il suo aspetto burbero celava, in realtà, un animo gentile ed ospitale.

dsc_0852

Continua a leggere

8

Sono malata di “viaggite”? – #WanderlustTag

Sono stata molto indecisa per diversi mesi sull’opportunità di creare un mio blog di viaggi. Viaggiare, scattare fotografie e scrivere racconti riguardanti i posti che ho visitato è sempre stata una passione che però preferivo tenere per me (e per quelle povere vittime costrette a sorbirsi le mie chiacchere e la proiezione delle centinaia di fotografie scattate in giro per il mondo).

Leggere i blog di altri viaggiatori e confrontarmi con loro mi ha dato una spinta decisiva per mettermi in gioco e tuffarmi nel mondo del travel blogging. Per questo motivo sono felice di rispondere alle domande del #WanderlustTag ideato da Iris&Periplo: mi piace l’idea di scambiare idee ed esperienze con altri travel blogger e cogliere l’occasione per raccontare qualcosa di me e del mio modo di viaggiare. 

In cosa consiste il #WanderlustTag? Ecco le regole per partecipare:

  1. Nominate il blog ideatore del tag ✔️
  2. Ringraziate e taggate chi vi ha nominati
  3. Rispondete alle 10 domande e, se volete, inserite le foto dei vostri viaggi
  4. Taggate altri tre blog
  5. Utilizzate questa foto qui sotto

img_7897-e1478933827960

Continua a leggere