6

Un weekend nelle Langhe: la mia “fuga fuori porta”

Se mi chiedessero quale sia la mia più grande paura, risponderei senza alcuna esitazione: ho paura che il tempo possa sfuggirmi tra le dita, che le settimane passino tutte uguali senza che io mi meravigli per qualcosa, che i miei giorni siano completamente fagocitati da impegni, incombenze e responsabilità.

Vivi con pienezza e non procrastinare, è un mantra che mi ripeto spesso, quando mi rendo conto che la frenesia della quotidianità sta prendendo il sopravvento.

In altre parole, sabato mattina potevo scegliere se rimanere inchiodata alla scrivania o perdermi tra i vigneti e i castelli delle Langhe piemontesi: forse non ho fatto la scelta più saggia, ma ripensando a questo fine settimana, a quante volte ho sorriso ed esclamato “wow!”, penso di aver fatto bene a cercare un pezzettino di felicità tra le onde rossastre delle colline del Barolo.

In quest post vi racconto il mio itinerario di due giorni nell’Alta Langa: il ritmo del weekend è stato volutamente lento e credo non si possa fare altrimenti per godere pienamente della pacata magia di questi luoghi.

dsc_0082 Continua a leggere